Cremeno - Guida Turistica

CERCA ALBERGHI
Alberghi Cremeno
Check-in
Check-out
Altra destinazione


.: CREMENO
 Cremeno è un comune di 1.012 abitanti della provincia di Lecco.
 Sorge in una bellissima posizione situata sull'orlo della valle ed alle sue spalle ha il Cantello, epicentro di una delle quattro "Squadre" che formano il territorio valsassinese. Cremeno era "capitale" della "squadra" cui appartenevano Barzio, Cassina, Maggio e Concenedo: ancora oggi la piazza principale del paese è denominata Piazza del Consiglio.
 Piccolo centro della Valsassina, sorge in un verde pianoro ai piedi dei Piani di Artavaggio. Alle sue spalle si trova il Cantello, centro di una delle quattro "Squadre" della Valsassina, tra cui quella di Cremeno raccoglie le frazioni di Barzio, Cassina, Maggio e Concenedo. Il centro abitato era costituito da costruzioni sparse, in legno e muratura. Attualmente è un luogo frequentato per villeggiatura dove il turismo è ben sviluppato ed il paese si è arricchito di moderne costruzioni, ville, alberghi ed un Istituto Climatico.
 Maggio è una frazione di Cremeno, situata su un altopiano morenico fronteggiante le Grigne (m 772). Gradevole e frequentato centro di soggiorno, è costituito da un agglomerato di molte ville sparse.
 Situata in cima a una scalinata la Parrocchiale di S. Giorgio del XVII sec. rappresenta un importante contributo del severo barocco. Dell'originaria costruzione romanica rimane solo il campanile, successivamente rialzato. La chiesa è ricchissima di opere d'arte, tra cui, al primo altare, un importante polittico in sei scomparti delXVI sec. L'Oratorio di San Rocco presenta un interessante polittico della "Madonna col Bambino, fra i SS. Rocco e Sebastiano", opera del 1523 eseguita dal domenicano Stefano da Pianello. Infine, la Parrocchiale di S. Maria Nascente (1680), nella frazione di Maggio conserva una pregevole "Natività di Maria", di scuola veneziana (XVIII sec.).
 Anticamente era in possesso degli arcivescovi di Milano, passò poi ai Torriani nel XII secolo. Subì tutte le traversie che in passato colpirono la Valle e divenne feudo dei potenti di turno.
 Le sue antiche origini erano di natura contadine; la sua popolazione infatti dedita all'agricoltura, trovava nel clima dolce e nel terreno fertile, un ambiente ideale soprattutto per l'allevamento bovino e la produzione di ottimi formaggi.
 Oggi però il contesto sociale è cambiato e sono fiorenti le attività artigianali di vario genere, unitamente all'espansione del turismo, che diventa una voce importante nell'economia del paese.